Quanta fretta!

“Quanta fretta ma dove corri, dove vai? Se ti fermi per un momento capirai!”

Questo é l’inizio della magnifica canzone di Edoardo Bennato “Il Gatto e la Volpe” e da un po di tempo é diventata la mia frase preferita. Eh si! In questo momento storico particolarmente turbolento e dettato dalla pandemia, ci si deve fermare un po; per necessità o per volontà.

Ci siamo accorti che tutto é possibile, cose che qualche tempo fa davamo per scontate, oggi sono scardinate, dimenticate, quasi abnormi…come per esempio un semplice abbraccio.

E allora cosa corri? Dove corri? Respira, rilassati…io l’ho sempre saputo che la teoria Siciliana dello stare calmo e rilassato é la più congeniale. Ed io che ho origini palermitane, non posso dimenticare, anzi metto subito in pratica.

Se ci pensi, la tecnologia oggi ci da l’opportunità di risparmiare sempre più tempo e noi che facciamo? Utilizziamo il tempo acquisito per fare sempre più cose. Respira! Rilassati!

Essere lenti vuol dire prendersi tutto il tempo necessario per godersi i risvegli, i tramonti, invece di essere freneticamente veloci. Essere lenti vuol dire godersi il tempo che, anche se non vuoi, passa sempre e comunque.

Essere lenti vuol dire fare una sola cosa piuttosto che farne 1000 e passare e non concentrarsi su nessuno di essi.

Essere lenti e rallentare è una scelta consapevole e non sempre facile, ma credimi porta un maggiore apprezzamento per le cose importanti della vita portandoti ad un livello di felicità superiore.

Certo, anche io in qualche periodo della mia vita ho dovuto lavorare per tante ore, dedicarmi anima e corpo ad un obiettivo…ma sempre per periodi di tempo limitati. Non puoi vivere così ogni santo giorno.

Fai molto meno

Prenditi del tempo per te stesso/a durante la settimana, anche se sarebbe opportuno durante il giorno. Concentrati sulle cose realmente importanti e il resto dedicalo a te e alle cose e persone a te care. Guarda cosa sta funzionando e cosa non sta portandoti al tuo obiettivo. Rimescola le carte e gioca con calma.

Qui ed ora

Non serve solo rallentare il passo ma devi concentrarti su cosa stai facendo. Esiste solo il presente, il passato é andato via ed il futuro non sappiamo cosa sia. Goditi il momento che stai vivendo, qualsiasi cosa sia. Emozionati e sii concentrato su chi ti sta intorno, su cosa fai e su tutto l’ambiente attorno a te.

Senti le emozioni che provi, non andare di fretta, non buttarle via, sono un prezioso collaboratore per migliorare te stesso e i rapporti con gli altri.

Quanto hai impiegato a leggere questo articolo? Meno di 1 minuto?

E allora credo di essermi espresso male: Rallenta! Relax!

Prenditi del tempo e richiedi una sessione gratuita qui


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *